Cosa scrivere nel proprio blog aziendale
Ispirazioni, idee e…come trovare le parole giuste

Comunicare sul web
Autore:

Cari Webmousers eccomi di ritorno per affrontare un tema cruciale con cui molti di voi probabilmente si saranno scontrati…l’ispirazione!

ispirazione1

Come ho più volte ripetuto i contenuti sono essenziali per l’indicizzazione del nostro sito internet ed è fondamentale che questo sia sempre aggiornato con contenuti nuovi e interessanti. Non c’è bisogno di ripetere che, se volete davvero avere successo online, dovete iniziare a pensare seriamente ai vostri contenuti e considerarli parte integrante del vostro lavoro.

Ritagliatevi del tempo quindi da dedicare alla scrittura e, se proprio non ci riuscite, affidate questo servizio ad una società esterna in grado di pianificare un’attività editoriale specifica per la vostra azienda.

Che siate quindi imprenditori o copywriter che scrivono per terzi, aguzzate la vista e seguitemi in questo articolo in cui vi racconto come trovare l’ispirazione per scrivere sempre contenuti interessanti.

1.Dedicate il giusto tempo
Può sembrare un consiglio banale ma la fretta non porta da nessuna parte!
Non fatevi ingannare dal fatto che scrivere sia un’attività semplice visto che impariamo fin da piccoli. Soprattutto i primi tempi potrebbe darvi qualche problema e potreste incappare in errori. Meglio fare un po’ di pratica sviluppando magari uno stesso argomento più volte per poi rileggere attentamente quello che avete scritto e scegliere infine il vostro pezzo migliore.

2.Pianificate il lavoro
Quando iniziate a scrivere per il vostro blog (e vi assicuro che questo consiglio sarà fondamentale anche andando avanti con la pratica), spendete un po’ di tempo per analizzare e pianificare i vostri contenuti. Potete iniziare programmando magari 1 contenuto a settimana su un determinato argomento per poi iniziare a programmare in modo più approfondito. Si tratta in pratica di creare il proprio “piano editoriale”, online se volete potete trovare varie forme di piani editoriali creati da esperti comunicatori del web ma il mio consiglio è quello di farne uno vostro. Iniziate in modo semplice pianificando magari il lavoro di 2 o 3 mesi e ricordate il punto 1 cioè il tempo. Se ad esempio potete dedicare un paio di giornate alla stesura dei contenuti per i prossimi 3 mesi, tutto quello che dovrete fare è pubblicare alla scadenza prefissata mentre, se non pianificate rischierete di trovarvi a fare tutto il lavoro in fretta e furia o, cosa ancora peggiore, di rinunciare a pubblicare contenuti per mancanza di tempo.

Ricordate anche che i vostri contenuti sono fatti di testi e immagini quindi cercate di pianificare anche le immagini che andrete a pubblicare per corredare i vostri articoli e il lavoro sarà molto più facile e veloce.

Inserite nel vostro piano di lavoro anche l’attività social che non è da sottovalutare.

informazione

3.Essere sempre informati
Fondamentale per scrivere sempre contenuti interessanti è essere informati su quel che succede nel vostro settore. Questo significa essere aggiornati, leggere riviste di settore, partecipare a eventi ma anche seguire ad esempio dei gruppi social o dei corsi formativi. Ricordate che i vostri contenuti possono essere di varie tipologie, solitamente si dividono in contenuti freddi e caldi.

I contenuti freddi (o anche detti “evergreen”) parlano di temi che sono sempre ricercati nel tempo. Questo articolo nello specifico è un contenuto freddo perché ha la stessa validità oggi e fra un anno.

I contenuti caldi invece parlano di argomenti interessanti solo per un dato periodo di tempo, se ad esempio state per partecipare ad un importante evento e decidete di raccontarlo in un articolo del blog, quell’articolo avrà validità solo nel periodo dell’evento, fra un anno probabilmente non interesserà più gli utenti.

4. Di cosa parlare
Scegliere l’argomento da affrontare non è semplice, soprattutto se prima non abbiamo fatto un’analisi delle nostre attività, di quello che vogliamo comunicare e se non abbiamo ben pianificato gli argomenti da trattare. Certamente l’ispirazione non è qualcosa che si trova con facilità e se proprio volete mettervi al computer e non l’avete…vi consiglio di andare a fare una bella passeggiata perché certo non arriverà fissando un foglio bianco!

Un piccolo consiglio che mi sento di darvi è…raccontate quello che vi succede, parlate della vostra storia, del vostro percorso lavorativo e formativo, raccontate quello che vi succede ogni giorno perché il pubblico è interessato a comprendere cosa c’è davvero dietro al vostro brand, chi si nasconde dietro a quel determinato logo. Insomma oggi avere un’attività commerciale significa anche confrontarsi con il proprio pubblico.

Trovare le idee…
Trovare le idee non è facile ma ci sono alcuni strumenti che possiamo utilizzare per farci indirizzare. Tanto per cominciare gli strumenti forniti da Google come Search Console possono aiutarci a capire cosa ricercano gli utenti che arrivano sul nostro sito, sapere quali sono le pagine più cliccate ad esempio può aiutarci a capire quali sono gli argomenti più interessanti per il nostro pubblico.

Un altro consiglio è quello di prendere spunto dalla vita reale quindi, quali sono le domande che i vostri clienti vi fanno più di frequente? Iniziate a rispondere a queste domande e sicuramente troverete molti altri spunti.

Infine date sfogo alle vostre riflessioni. Sicuramente in ogni attività lavorativa esistono problematiche e spunti su cui ragionare, provate a scrivere cosa pensate di una determinata situazione, di una nuova legge o normativa, di un particolare evento che sta per iniziare o che è appena terminato.

5.La SEO
Una buona analisi SEO vi aiuterà a capire quali sono gli argomenti più interessanti per il vostro pubblico, ad analizzare la vostra concorrenza e gli argomenti che affronta. Monitorare nel modo migliore i vostri contenuti poi vi aiuterà a indicizzare al meglio gli articoli che avete scritto per capire come posizionarli al meglio.

creatività

6.Creatività
L’ultimo consiglio che posso darvi è quello di dare libero sfogo alla vostra creatività. Se volete parlare di un determinato argomento fatelo, anche se in un primo momento vi sembra che non sia proprio in linea con la vostra attività. Lavorate sulle immagini e sui post dei vostri canali social, insomma la parola chiave è DIVERTIMENTO altrimenti che senso avrebbe tutto questo?!

Hai una piccola impresa? Leggi anche
Come organizzare la comunicazione sul web una Breve guida


Foto pixabay.com
I più visti

Font-size CSS per una tipografia fluida e responsive.

px – em – rem – vw – vh – vmin – emax: la guida alle unità di misura dei font, per capirne le differenze, come e quando utilizzarle

Usare i CSS per creare splendidi effetti di sovrapposizione di testi, immagini e colori

Ovvero come realizzare le dissolvenze e i mascheramenti tipici dei programmi più avanzati di fotoritocco con gli attributi CSS Mix-blend-mode e background-clip: text

Come realizzare uno schema colori professionale per un sito web.

Ovvero adatto al prodotto/servizio di cui si occupa la tua interfaccia, accessibile a tutti e in grado di condizionare le conversioni e le scelte dei tuoi utenti

Automatizzare combinazioni di colori armoniose sul tuo sito web con LESS

Ovvero come passare dalla teoria del colore alla pratica della programmazione di un sistema di colori generato da un colore primario

Centrare un DIV dentro un altro DIV

5 metodi per centrare un DIV in orizzontale e in verticale in una pagina HTML con gli stili CSS, o all’interno di una pagina reattiva bootstrap