Perché aprire un blog
Sul tuo sito aziendale

Comunicare sul web
Autore:

Ben ritrovati cari Webmouser’s, oggi vorrei parlarvi dell’importanza del blog in un sito aziendale o in un e-commerce.
Sicuramente se avete un’azienda, un’impresa, se avete aperto un e-commerce ma anche se siete un libero professionista, qualcuno vi avrà consigliato di inserire un’area blog all’interno del vostro sito e spero vivamente che voi abbiate seguito il suggerimento!

Sapevate ad esempio che le aziende che utilizzano una strategia di blogging ottengono il 97% di link in più al loro sito? Che hanno una probabilità 13 volte maggiore di avere ritorni positivi? Oppure sapevate che avere un blog significa avere un aumento del 434% delle pagine indicizzate?

*Fonte Demand Metric

demandmetric

Ma andiamo per ordine. Oggi vedremo di capire insieme e più nel dettaglio

1. Perché è importante avere un blog all’interno del proprio sito
2. Come creare un blog con contenuti interessanti per gli utenti

content marketing


1.Perché è importante avere un blog all’interno del proprio sito


Iniziamo con qualche dato interessante. Secondo Web Site Hosting Rating ogni giorno vengono pubblicati 5.760.000 post di blog e, nel 2020, si contavano nel mondo oltre 600 milioni di blog, un dato in crescita se consideriamo che 6,7 milioni di persone pubblicano regolarmente post sui loro blog.

Allora perché continuare a creare nuovi blog?

Semplicemente perché l’81% dei consumatori online si fida delle informazioni trovate sui blog. Negli Stati Uniti ad esempio il 61% dei consumatori ha dichiarato di aver effettuato un acquisto in base alle raccomandazioni di un blog.


Insomma il blog si conferma anche per questo 2021, la strategia di marketing N.1 oltre ad essere quella meno costosa per le aziende (circa il 60% in meno rispetto al marketing tradizionale). Avere una strategia blog ben fatta è il modo migliore di ottenere l’attenzione degli utenti e aumentare l’autorità del brand aziendale in modo da generare nuovi leads e di conseguenza incrementare le vendite di prodotti o servizi.

Non solo. In una società in continua evoluzione, sempre più connessa ma anche sempre più veloce, avere un blog permette di instaurare un rapporto con il proprio pubblico, con i propri consumatori e creare un rapporto di fiducia consolidato nel tempo. Non c’è bisogno di essere una grande azienda, anche i piccoli brand possono riuscire a farlo individuando il proprio target di interesse e creando contenuti interessanti in modo costante.

Insomma ci sarà un motivo se il 90% delle aziende investe in content marketing?!

Vuoi essere proprio tu a restare fuori da questo business?

RICHIEDI ORA UNA CONSULENZA GRATUITA

Ovviamente gestire un blog non è così facile come potrebbe sembrare. Il segreto però c’è: è riuscire a creare contenuti interessanti per chi legge…

Vuoi saperne di più? Allora continua a leggere

alessandra conforti


2.Come creare un blog con contenuti interessanti per gli utenti


Ogni giorno su Google vengono effettuate 7 miliardi di ricerche di cui il 15% sono ricerche nuove, ovvero MAI effettuate prima. Questo significa che il content marketing non si esaurirà di certo in breve tempo e che riuscire a indovinare quali saranno le ricerche del futuro è sicuramente una scommessa emozionante!

Ma vediamo di capire insieme quali sono le basi per creare un contenuto interessante.
Per cominciare è importante tenere a mente i trend del content marketing nel 2021 ovvero: maggiore qualità, più spazio ai video e alla propria personalità.

myblog

Contenuti di qualità


Come in qualunque altro settore la qualità e la professionalità sono sempre premiate. Un contenuto, per essere davvero definito di qualità deve avere alcune caratteristiche:

a. Chiarezza: testi, immagini o video, qualunque sia lo strumento che utilizzate cercate di essere sempre chiari e scrivere in modo semplice. Preferite frasi brevi a periodi lunghi e troppo strutturati e cercate di rispondere nel modo più esaustivo possibile alle ipotetiche domande del vostro lettore. Chiarezza e semplicità sono importanti anche nell’impaginazione. Utilizzate quindi paragrafi e sotto paragrafi per dividere il testo, inserite un indice se il contenuto è molto lungo e delle immagini attinenti.

b. Pensate al lettore: quando create un contenuto cercate di mettere il lettore al primo posto e sappiate che gli utenti web sono sempre più consapevoli quindi cercate di creare contenuti con informazioni serie e che si basano su fonti autorevoli e ovviamente citate le vostre fonti.

c. Mobile first: ormai la maggior parte degli utenti sul web proviene da mobile quindi è inutile cercare di ottimizzare i propri contenuti (e questo vale per ogni pagina del nostro sito web) pensando ad uno schermo gigante. Pensate in piccolo. Cercate di stare attenti a che il vostro contenuto sia facilmente leggibile da smartphone.

Attenzione ai visual content


I visual content (o semplicemente contenuti visivi) sono molto importanti per attirare l’attenzione del nostro pubblico, il cervello umano infatti è più portato a ricordare immagini. Non sto parlando solo video e belle immagini ma anche delle famoso infografiche. Riuscire a inserirle nel nostro testo è un ottimo modo per farci ricordare dai nostri lettori.

Siate voi stessi


In un mondo sempre più social la personalità è sempre più importante. Distinguersi dalla massa infatti non è facile ma seguendo le proprie idee è possibile crearsi un pubblico di fedeli lettori. Nel content marketing questo si trasmette in una semplice frase: metterci la faccia.

alessandra conforti giornalista

Utilizzate vostre immagini, vostri video e giocate per creare delle infografiche accattivanti che abbiano un tocco della vostra personalità. Cercate di utilizzare i colori del vostro brand aziendale e il vostro logo.

Una volta seguite queste semplici regole vedrete che il vostro blog inizierà a prendere forma. Se posso darvi un ultimo consiglio, cercate anche di organizzare al meglio il vostro piano editoriale. Trovate un tempo da dedicare alla stesura dei contenuti del vostro blog e un tempo per la pubblicazione e la condivisione.

Sfruttate tutti gli strumenti per far arrivare i vostri contenuti a più persone possibile condividendo e ricondividendo i vostri articoli nel tempo.

Vuoi saperne di più? Allora richiedi una consulenza gratuita e inizia a sfruttare il content marketing!

RICHIEDI ORA UNA CONSULENZA GRATUITA


Articoli in evidenza

Target e Personas

Cosa sono e come usarli per vendere di più sul web

Come si evolve il SEO, migliorare il posizionamento su google.

Gli aggiornamenti dell' algoritmo di google.

A scuola di contenuti

Oggi parliamo di come scrivere un buon articolo per essere letti nel web

Quanto costa fare un sito

Scopri il prezzo giusto per fare un sito internet

I più visti

Font-size CSS per una tipografia fluida e responsive.

px – em – rem – vw – vh – vmin – emax: la guida alle unità di misura dei font, per capirne le differenze, come e quando utilizzarle

Usare i CSS per creare splendidi effetti di sovrapposizione di testi, immagini e colori

Ovvero come realizzare le dissolvenze e i mascheramenti tipici dei programmi più avanzati di fotoritocco con gli attributi CSS Mix-blend-mode e background-clip: text

Come realizzare uno schema colori professionale per un sito web.

Ovvero adatto al prodotto/servizio di cui si occupa la tua interfaccia, accessibile a tutti e in grado di condizionare le conversioni e le scelte dei tuoi utenti

Automatizzare combinazioni di colori armoniose sul tuo sito web con LESS

Ovvero come passare dalla teoria del colore alla pratica della programmazione di un sistema di colori generato da un colore primario

Centrare un DIV dentro un altro DIV

5 metodi per centrare un DIV in orizzontale e in verticale in una pagina HTML con gli stili CSS, o all’interno di una pagina reattiva bootstrap