Come riconoscere un sito fatto bene
Quanto costa un sito fatto bene e come riconoscere il giusto fornitore

Web Marketing
Autore:

Tutti i giorni incontro clienti e amici che mi chiedono se il loro sito è fatto bene o no. Una domanda banale che trova una risposta altrettanto banale e spontanea.
Tu sei contento del tuo sito?

La risposta a questa provocazione non tarda ad arrivare e nella maggior parte delle volte è “Non sono molto soddisfatto”o “Mi puoi aiutare a trovare più clienti con il mio sito?”.
La verità e che la maggior parte delle persone (aziende o professionisti) vorrebbero spendere il meno possibile per la realizzazione del proprio sito, pensando in ogni caso di ottenendo il massimo dei risultati (non dando importanza al valore di come viene realizzato il sito) .
Ma sappiamo benissimo tutti che questo non è possibile, ma continuiamo ugualmente a chiedere come poter fare soldi con il proprio sito internet.



Allora dov’è la risposta per capire qual è il sito giusto per la vostra attività?
In breve cercherò di spiegarvi quali sono le regole basi per capire come acquistare un sito internet fatto bene, per aumentare la visibilità, i contatti e le vendite della vostra attività.

Iniziamo con il capire cosa ci si deve aspettare da un sito fatto bene, e cosa significa avere un sito che funzioni e risponda alle vostre aspettative. La prima cosa che vi consiglio di fare è prendere coscienza dell’investimento che avete fatto (o volete fare) per realizzarlo, quindi pensate che non dovrete sostenere un costo esagerato, ma neanche ridicolo.

Questa domanda purtroppo però sono pochi a farsela, perchè darebbe sicuramente una brutta risposta come “Prima di investirci un giusto budget voglio capire come funziona” (o meglio vorrei ottenere dei risultati senza investire e senza rischiare nulla, o il meno possibile), oppure “Io non ho tempo per stare dietro ad internet e questo è il massimo che posso investire” (come se un sito funzionasse automaticamente con una spesa minima di realizzazione).

Queste due risposte ci fanno capire quanto a volte siamo lontani dai risultati che vorremmo ottenere dal nostro sito ideale, perché si è più attenti a quanto costa rispetto a quanto ci può invece aiutare a trovare nuovi clienti e a vendere meglio i vostri servizi o prodotti.

Quindi per ottenere un buon sito bisogna prima capire quanto siamo disposti a investire per fare un buon sito o meglio un buon progetto di comunicazione sul web, poi capire se siamo disposti a dedicarci un giusto tempo per farlo funzionare nel modo giusto (da soli o insieme a professionisti del web) e infine capire se crediamo veramente al nostro progetto web o è solo una prova tanto per fare visto che ci stanno investendo tutti.

Il costo di un sito fatto bene quindi è importante, ma forse è più importante capire se siamo pronti a fare un investimento serio sulla rete e a dedicarci un tempo importante per poter ottenere risultati concreati (sempre supportati da professionisti del settore).



Si ma allora qual è il prezzo giusto da pagare per la realizzazione di un buon sito?
Un sito professionale fatto bene può costare da un minimo di € 2.000,00 per un sito base che presenti l’azienda e i suoi prodotti, a € 4.000,00 per un sito sempre base di e-commerce per iniziare a vendere anche on-line, fino ad arrivare a costi molto importanti per piattaforme con sistemi di automatizzazione di ricerca e di risposta tramite sistemi di intelligenza artificiale.

Ma quello che in realtà fa la differenza reale sul costo di un sito fatto bene, soprattutto per le PMI è il progetto per la sua realizzazione che molto spesso non viene fatto, ma viene realizzato in maniere standard con quello che viene fornito dal cliente (testi e foto) senza ragionare un progetto di comunicazione che lo distingua da tutti gli altri e soprattutto dalla concorrenza.

Quali sono i costi che fanno la differenza tra un sito fatto bene o no?
I costi che fanno la differenza per realizzare un sito fatto bene sono diversi, se supportati da professionisti del settore. A partire da un servizio fotografico di qualità, alla selezione delle foto da caricare, ai testi di presentazione e invito al contato al loro posizionamento, da i colori e dalla leggibilità di cosa ci interessa far passare al cliente, e da tante altre piccole/grandi sfumature che fanno si che nostro sito sia più affascinante e interessante degli altri per catturare l’attenzione di un pubblico della rete sempre più attento alla ricerca del sito fatto bene per acquistare il prodotto giusto.

In conclusione il consiglio che posso darvi per realizzare il vostro “sito fatto bene” non va trovato nel costo del prodotto ma nell’Agenzia Web che vi spieghi e vi supporti nella realizzazione del sito e del progetto per portarlo avanti e raggiungere i vostri obiettivi di visibilità, contatti e vendite.

Articoli in evidenza

Quanto vale un sorriso o un saluto?

Due gesti semplici e naturali che valgono più di mille parole

Mettersi in proprio con successo

8 consigli per mettersi in proprio e non fallire

Mi piacerebbe capire meglio come funziona internet

Cosa bisogna conoscere veramente bene del web per poterlo utilizzare al meglio

6 Consigli utili prima di acquistare un sito internet

Come scegliere l’azienda giusta per farsi realizzare il sito ideale per la vostra attività

Scrivere una presentazione di se stessi

Presentarsi bene e in poche parole

I più visti

Coronavirus cosa fare se hai un Hotel

Strategie e idee per contrastare questa emergenza

Scrivere una presentazione di se stessi

Presentarsi bene e in poche parole