Come funzionano le ricerche su Google
Come far uscire in prima pagina un articolo su Google

Posizionamento
Autore:

Vi siete mai chiesti come mai facendo una ricerca su Google alcuni risultati escono prima di altri? Quali sono i criteri che utilizza Google per scegliere quali siti posizionare in prima, seconda o terza posizione?
Ogni volta che facciamo una ricerca l’algoritmo di Google analizza i siti internet esistenti per fornirci le risposte migliori e lo fa tenendo conto di vari fattori.

Attendibilità del sito
Quanto i contenuti di un determinato sito sono conformi con la richiesta effettuata. Se ad esempio cerco la ricetta della pasta al forno un sito di idraulica non sarà certo fra i risultati di ricerca.

Storicità del sito
Un sito on line da 20 anni, che da 20 anni parla di ricette e di argomenti correlati alla cucina sarà sicuramente più importante rispetto a un sito online da solo qualche mese. È un po’ quello che avviene per noi quando dobbiamo scegliere un professionista per un determinato lavoro, immaginate di aver bisogno di un falegname per ristrutturare un mobile di casa vostra, sicuramente il professionista esperto che restaura mobili da 20 anni vi darà più fiducia rispetto al giovane appena uscito da scuola che lavora da pochi mesi.

Specificità del contenuto
Una volta individuato un sito Google valuta anche il contenuto specifico cioè la pagina di riferimento cercando di capire quanto l’argomento trattato in quel determinato contenuto è attinente con le parole di ricerca utilizzate dall’utente.
Torniamo all’esempio della pasta al forno, questa volta però cerco la ricetta della pasta la forno vegana, Google escluderà tutti quei contenuti che non contengono la parola “vegano/a” o simili (vegan, veg) o comunque li sposterà nelle ultime posizioni.

Referenze
Questa volta torniamo al nostro mobile, dovete fare questo lavoro ma non conoscete nessun restauratore quindi che cosa fate? Cercate su internet? No, probabilmente prima chiederete a quel vostro amico che ha recentemente restaurato alcuni mobili in legno e poi chiederete a parenti, conoscenti (poi forse farete una ricerca online) e alla fine vi affiderete a quello che più vi è stato consigliato, che ha avuto cioè maggiori referenze. Sul web avviene la stessa cosa –più o meno – e Google considera anche quanto un sito è referenziato e da chi ovviamente.

Leggibilità
Ormai la maggior parte delle persone utilizza internet dallo smartphone quindi è fondamentale che il sito sia di facile lettura da mobile altrimenti potrebbe essere penalizzato.

Cookie e local
Ci sono poi altri fattori che valuta l’algoritmo di Google, uno di questo sono ad esempio le ricerche fatte in precedenza. Attraverso i cookie vengono tracciate le vostre ricerche per fornirvi risultati sempre migliori. Anche il posto in cui siete può variare i risultati di ricerca, se ad esempio vi trovate a Roma e cercate “Ristorante di cucina tipica” i risultati di ricerca saranno ben diversi da quelli che avreste facendo la ricerca a Milano o a Parigi.

Ci sono molti altri fattori che Google prende in considerazione ovviamente, alcuni più tecnici altri che riguardano la reputazione del sito o del brand a cui è legato, ci sono poi i risultati sponsorizzati e così via.Insomma riuscire a comparire fra i primi risultati di ricerca non è così facile come potrebbe sembrare.


I più visti

Font-size CSS per una tipografia fluida e responsive.

px – em – rem – vw – vh – vmin – emax: la guida alle unità di misura dei font, per capirne le differenze, come e quando utilizzarle

Usare i CSS per creare splendidi effetti di sovrapposizione di testi, immagini e colori

Ovvero come realizzare le dissolvenze e i mascheramenti tipici dei programmi più avanzati di fotoritocco con gli attributi CSS Mix-blend-mode e background-clip: text

Come realizzare uno schema colori professionale per un sito web.

Ovvero adatto al prodotto/servizio di cui si occupa la tua interfaccia, accessibile a tutti e in grado di condizionare le conversioni e le scelte dei tuoi utenti

Automatizzare combinazioni di colori armoniose sul tuo sito web con LESS

Ovvero come passare dalla teoria del colore alla pratica della programmazione di un sistema di colori generato da un colore primario

Centrare un DIV dentro un altro DIV

5 metodi per centrare un DIV in orizzontale e in verticale in una pagina HTML con gli stili CSS, o all’interno di una pagina reattiva bootstrap