Pubblicità online
La fine dei cookie e le nuove strategie da portare avanti

Curiosità
Autore:

Come sta cambiando il mondo della pubblicità online? Come cambierà il modo di fare marketing in futuro? Sono queste due delle importantissime domande a cui cercheremo di rispondere con l’aiuto di questo articolo, analizzeremo in cosa consiste il cambio di rotta generale che assumerà il tracciamento delle azioni degli utenti e i relativi cambi di strategie di marketing.



Pubblicità online e tracciamento fino ad oggi:
Per molti anni abbiamo avuto la possibilità di tracciare le azioni compiute dagli utenti su Facebook, sui siti internet o sulle applicazioni utilizzate. Una risorsa molto preziosa, che ci ha permesso di creare delle strategie di marketing mirate basate su dati e conversioni reali.

Ma oggi come sta cambiando tutto questo?
Dal 2021 Facebook ha modificato la propria politica sui tracciamenti, dando la possibilità agli utilizzatori dell’iPhone di revocare il loro consenso all’uso dei dati. Da qui è iniziato un cambiamento ancora più grande, che vede come protagonista Google, che ha dichiarato che alla fine del 2022 il browser Chrome non sfrutterà più i cookie di terze parti. Non sarà più possibile quindi l’identificazione degli utenti per il tracciamento e la profilazione. Continuare allo stesso modo in cui si è agito negli ultimi anni sarà impossibile, bisognerà cercare nuove strategie valide per la pubblicità e il marketing online.



La fine dei cookies di terze parti:
Come si dividono i cookies?

I cookies sono divisi in cookies di prima parte che hanno la caratteristica di rimanere internamente al sito e servo sostanzialmente a migliorare l’esperienza di navigazione dei clienti. Mentre i cookies di terze parti sono creati dai siti esterni rispetto a quelli di navigazione, inseguono l’utente e lo riconoscono attraverso altri siti e app. Questi cookies erano fino ad oggi essenziali per la profilazione e per il re marketing.



Come cambierà la pubblicità online:
Sarà sempre più complicato misurare l’efficacia delle azioni svolte online e cambierà radicalmente il modo di fare pubblicità mirata a utenti che sono già venuto in contatto con il nostro brand. Ma a breve tutto potrebbe cambiare e potremmo aere sempre meno strumenti da utilizzare a nostro vantaggio.



Quale potrebbe essere una soluzione efficace al cambiamento?
Sicuramente bisognerà cominciare ad agire con la stessa potenza su più fronti. Bisognerà concentrarsi sui bisogni dei clienti, bisognerà investire nella creazione di una relazione con loro, essere presenti su tutti i canali e soprattutto creare sempre di più contenuti di valore.

Articoli in evidenza

Il lavoro da casa al tempo del Coronavirus

Purtroppo 11 milioni di italiani sono scollegati dalla rete

Come adottare lo Smart Working

Collegarsi da casa ai servizi aziendali oppure da remoto

Giancarlo Luigetti

Art Spa un angolo del Trasimeno nella Silicon Valley dell’Umbria

Hashtag o non Hashtag

O come gestire al meglio una pagina Facebook aziendale

Diventare un'impresa 4.0

Soluzioni digitali

I più visti

Cos’è e come funziona Instagram

Il social network più utilizzato dai giovani e dagli influencer